lunedì 31 ottobre 2011

La città di Saint-Cloud come location (e non solo) di film

Quel che segue sono le annotazioni da me prese durante la visita guidata alla mostra clodoaldiana:


Le Cinéma à Saint-Cloud. Le rêve et l'industrie 
(Musée des Avelines, 6-10-201129.01.2012)

Aggiungi didascalia
Il museo delle Avelines  nasce come residenza privata che  un facoltoso farmacista e collezionista, Alfred Daniel Brunet si fa costruire nel 1935. Lo stile che l'architetto Mourot segue - per l'esterno - è quello  (falsamente) neoclassico. Personalmente a me fa venire in mente l'edificio a sinistra di questo quadro (un capriccio) di Claude Lorrain:
Il porto con l'mbarco di S. Orsola 
Il nostro collezionista però muore due anni dopo e la vedova vende villa e terreno. Quando la città di Saint-Cloud acquista  la villa, quest'ultima cade a pezzi e il comune la concede in affitto per girarvi dei film.


Questi i film girati nella villa:


1) Tout feu, tout flamme di Jean-Paul Rappeneau (1981)
video
commento di Isabelle Adjani sul film (clicca qui)
2) La Belle Captive di Alain Robbe-Grillet (1983) - film girato in 20 giorni e - come si dice in francese - en doublage (come si usa fare in Italia) e non in presa diretta, il che contribuisce a dare un'atmosfera artificiale (voluta) nel film. Con Daniel Mesguich (gli italiani ricorderanno un suo Napoleone), oggi Direttore del Conservatorio di Arte Drammatica, a Parigi.


3) L'amour par terre di Jacques Rivette (1984), il quale inventava la storia del film giorno dopo giorno.



Si vede bene l'interno della casa e anche qualche esterno del piccolo parco.

Sempre a Saint-Cloud, benché NON all'interno dell'attuale Musée des Avelines, sono stati girati i seguenti film:

ZÉRO DE CONDUITE di Jean Vigo (nel cuore del Village)

LE GRAND RESTAURANT (?!?)
LE FOU DU LABO (près de la Passerelle)
UN ÉLÉPHANT, ÇA TROMPE ÉNORMÉMENT (Bureaux de la Colline, rue  Maurice Ravel)

TENDRE POULET  (Trois Pierrots-Val d'Or)

MORT D'UN POURRI (place Magenta)


VATEL (dans les Allées du Parc de Saint-Cloud)


HOMMAGE AUX JUSTES DE FRANCE (Village, près de l'hôpital)
(PAS DE VIDÉO)
LES LIENS DU SANG (parc de Saint-Cloud)


POLA X (quartiere Coteaux)


MEMORY LANE (Parc de Saint-Cloud)


Per non parlare del film di animazione Renaissance (per davvero in bianco e nero, senza grigi) e dei laboratori LTS di Saint-Cloud.
Grazie alla guida di domenica scorsa.






domenica 23 ottobre 2011

Atelier del racconto on line (racconti a partire da quadri)


Due racconti miei pubblicati anni fa sulla rivista ATELIER DEL RACCONTO (p. 10-121)  sono ora anche  on line.

I racconti erano 4 (on line ne troverete solo 2), tutti ispirati a quadri. Fanno parte di una piccola raccolta dal titolo  Donne alla finestra.


1. Fruscio d'acque. Medioevo futuro: 

J. E. Millais, Marianna

2. Quella volta:
S. Dalì, Ragazza alla finestra